ACCERTAMENTI FISCALI. In arrivo le comunicazioni preventive basate su spesometro e modello 770

Sono in arrivo nuovi avvisi telematici dell’Agenzia delle Entrate per informare di possibili errori ed infedeltà.

Le comunicazioni verranno inviate al contribuente tramite PEC per consentire, dopo aver effettuato il controllo circa la correttezza di quanto ricevuto, di poter ravvedere spontaneamente la propria posizione prima di un eventuale accertamento. 
Il Provvedimento introduce due nuove tipologie di comunicazioni relative alle anomalie riscontrate nel 2011 derivanti dal confronto: 
  1. tra i dati comunicati all’Agenzia dai clienti del contribuente tramite la comunicazione clienti fornitori (c.d. spesometro) e i ricavi dichiarati dallo stesso; 
  2. tra i compensi comunicati dai sostituti d’imposta nel modello 770 con la causale “A” (prestazioni di lavoro autonomo rientranti nell’esercizio di arte o professione abituale) e con la causale “M” (prestazioni di lavoro autonomo non esercitate abitualmente) e quanto dichiarato dal contribuente nella dichiarazione dei redditi. 

Il contribuente potrà porre rimedio alla potenziale infedeltà mediante l’istituto del ravvedimento operoso, usufruendo della riduzione delle sanzioni, graduata in ragione della tempestività dell’intervento correttivo, a prescindere dalla circostanza che la violazione sia già stata constatata, ovvero che siano iniziati accessi, ispezioni, verifiche.