Amministratore: Gestione poco cristallina

ANTONIO CI SCRIVE:

AIUTO!! Sono uno dei condomini amministrato da una persona alquanto dubbia.
Alla richiesta di esibire i documenti contabili ci ha consegnato delle fatture che non rispecchiano per niente quelle del bilancio.  Cifre gonfiate, lavori affidati a personale non in regola (a nero ), fa quello che gli pare. Come reagire a questo sopruso?

_______________________________________________________________________________
Egr. Sig. Antonio
Le consigliamo, meglio se più condòmini, con i dati e le prove che avete acquisito, di rivolgervi, SENZA INDUGIO, alla Guardia di Finanza per presentare un esposto.
Questa operazione non vi costa niente e produrrà senz’altro risultati immediati.
Nel frattempo dovete invitare l’amministratore a convocare un’assemblea straordinaria con unico argomento posto all’Ordine del Giorno REVOCA AMMINISTRATORE.
Una volta che avrete revocato l’incarico valutate bene quale dovrà essere il nuovo amministratore poiché quest’ultimo dovrà effettuare un controllo contabile per poi relazionare l’assemblea sugli esiti della verifica stessa.
Altra strada percorribile, laddove l’assemblea non arrivi alla nomina di un nuovo amministratore,  è quella di ricorrere al Tribunale competente territorialmente per richiedere la nomina di un amministratore giudiziario.
L’istanza può essere presentata, in carta libera,  anche da un solo condòmino e non occorre l’intervento o l’assistenza di un avvocato.
Il ricorso deve indicare: la necessità della nomina dell’amministratore per non aver l’assemblea condominiale provveduto (allegare copia del verbale negativo dell’assemblea).
Se ha bisogno di ulteriori chiarimenti non esiti a contattare i nostri esperti.