Diritto CCIAA. Riduzione per le imprese che si iscrivono al registro imprese

L’art. 28 co. 1 del DL 24.6.2014 n. 90, ha disposto la riduzione del diritto annuale dovuto alle Camere di Commercio per l’iscrizione nel Registro delle imprese o nel REA, a partire dal 2015. 

In particolare, è stata prevista una riduzione graduale del tributo pari al: 
  • 35% nel 2015; 
  • 40% nel 2016; 
  • 50% a decorrere dal 2017. 

Con la nota 29 dicembre 2014, Prot. 0227775, il Ministero dello Sviluppo Economico ha fornito le indicazioni in merito agli importi che le imprese e gli altri soggetti obbligati di nuova iscrizione o che iscrivano nuove unità locali dal 1° gennaio 2015 devono versare come diritto annuale alla Camera di Commercio. 

Più nello specifico, le nuove imprese iscritte in corso d’anno, sono tenute a corrispondere i seguenti importi fissi: 
  • imprese individuali iscritte nella sezione speciale € 57,20;
  • imprese individuali iscritte nella sezione speciale € 130,00 per il 2015;
  • soggetti iscritti al REA € 19,50 per il 2015. 

Tutte le altre nuove imprese devono versare, invece, l’importo relativo alla prima fascia di fatturato € 130,00, ad eccezione delle società semplici agricole che versano il minor importo di € 65,00 per il 2015. 

Coloro che nel corso del corrente periodo d’imposta si iscriveranno al registro delle imprese, potranno scegliere di effettuare il pagamento del diritto annuale: 
  • versamento telematico: l’importo verrà prelevato automaticamente dal fondo utilizzato per il pagamento dei diritti di segreteria; 
  • versamento ordinario con modello F24 entro trenta giorni dalla presentazione della domanda dell’iscrizione o della annotazione. 

Si rammenta, infine, che anche le imprese già costituite alla data del 01.01.2015 godranno della riduzione del diritto camerale (nella misura del 35%), ancorché quest’ultimi soggetti economici saranno tenuti al versamento del contributo in sede di dichiarazione del saldo delle imposte dei redditi.