EQUITALIA: STOP ai pignoramenti

Una nuova norma, inserita nel codice di procedura civile, avrà effetto anche per le esecuzioni forzate intraprese da Equitalia.
In forza della nuova norma il giudice dovrà estinguere tutte le procedure esecutive immobiliari, e le relative aste, quando dalla vendita si presume di non ottenere buoni risultati tali da poter soddisfare i creditori e liberare il debitore dalla morosità.
La riforma della giustizia ha previsto un limite sui pignoramenti di case, terreni e altri immobili le cui procedure si protraggono troppo a lungo, a causa della poca appetibilità del bene esecutato e della conseguente assenza di offerte alle aste. 
Questa farà in modo che il debitore venga espropriato per poche migliaia di euro, o sottoposto a tempo indeterminato agli effetti cruenti della procedura. 
Così facendo il giudice è costretto a chiudere definitivamente il pignoramento e mandare a casa, a mani vuote, il creditore.
Le nuove regole si applicano, indistintamente, a tutti i creditori.