Il revisore condominiale: quando nominarlo e come

 Il revisore condominiale: quando nominarlo e come
La figura del revisore che verifichi la contabilità del condominio è stata introdotta con la legge n. 220/2012 di riforma del condominio, in vigore dal 18 giugno 2013.

L’assemblea può nominare il revisore in qualsiasi momento, dandogli l’incarico di verificare la contabilità del condominio anche per più esercizi finanziari.
La nomina di un revisore è auspicabile nei casi in cui :
  1. l’amministratore uscente non abbia redatto il bilancio consuntivo o non abbia tenuto la contabilità dell’esercizio;
  2. si rende necessaria una verifica contabile allo scopo di accertare eventuali ammanchi dovuti ad appropriazione indebita da parte dell’amministratore in carica.
La revisione deve essere affidata a un professionista abilitato (commercialista revisore contabile) affinché la revisione abbia valore peritale utilizzabile anche in giudizio.
L’attività del revisore sarà quella, dopo le opportune verifiche,  di una presentazione della contabilità relativa ad un determinato periodo perché non approvata, perché mancante o perché irregolare.

Home Page



CONDOMINIO LOW COST



COMPILA IL MODULO QUI SOTTO PER RICEVERE
INFORMAZIONI, CONSULENZE E PREVENTIVI DAI NOSTRI PROFESSIONISTI


Franco Peralta – PARTITA IVA 02160040874