Pensione Anticipata (APE – anticipo pensionistico) come funziona

Pensione Anticipata (APE – anticipo pensionistico) come funziona

L’APE (anticipo pensionistico o pensione anticipata) è valida sia per i lavoratori dipendenti che per i lavoratori autonomi.

Per accedervi è necessario che abbiano:

  1. versato 20 anni di contributi ;
  2. che compiranno, nel corso del 2017,  63 anni (vale a dire i nati fino al 1954.Con questa manovra i lavoratori potranno andare in pensione pensione fino a 3 anni e 7 mesi prima rispetto alla scadenza prevista dalla riforma Fornero che è di 66 anni e 7 mesi.

L’uscita anticipata dal lavoro non sarà gratuita ed il lavoratore dovrà sostenere un costo proporzionale alla sua durata.

Per esempio un lavoratore con una pensione da 1.000 euro spenderebbe dai 50 ai 60 euro al mese per 20 anni nel caso chieda un anno di sconto.

Nel caso si un’uscita anticipata di 3 anni l’importo potrebbe aumentare fino a 150-200 euro al mese sempre per 20 anni.

Alcune categorie particolarmente svantaggiate, come:

  • i disoccupati di lungo corso;
  • chi svolge un lavoro rischioso, pesante, faticoso;
  • chi è in condizioni soggettive di bisogno (come chi si occupa dell’assistenza a un familiare disabile),

potranno usufruire dell’APE senza costi aggiuntivi .

Nei primi tre anni di applicazione potranno usufruire dell’APE circa 350 mila persone.

L’APE sarà in un periodo di “sperimentazione” per i primi due anni, un periodo nel quale la regola potrebbe essere sottoposta a modifiche, prima di diventare strutturale nel 2019.