Prestito vitalizio ipotecario per gli “over 60” proprietari di immobili a destinazione residenziale

Prestito vitalizio ipotecario per gli “over 60” proprietari di immobili a destinazione residenziale

E’ stata pubblicata, in Gazzetta Ufficiale (ed è entrata in vigore lo scorso 06 maggio 2015), la legge 02.04.2015 n. 44 che apporta rilevanti modifiche alla disciplina del prestito vitalizio ipotecario, già presente nel nostro ordinamento (articolo 11-quaterdecies comma 12 della legge 248/2005), ma che non ha avuto molta fortuna per via di una normativa poco dettagliata ed eccessivamente penalizzante.

Si ricorda che il prestito vitalizio ipotecario è uno strumento che permette ai soggetti di:

  1. utilizzare la ricchezza immobiliare per ottenere una somma di denaro;
  2. soddisfare esigenze presenti e future, con il vantaggio di poter continuare a disporre dell’immobile fino al termine della loro vita.

Può accedere al prestito ipotecario di cui trattasi ogni persona fisica che al momento della richiesta:

  1. abbia compiuto i sessanta anni di età (rispetto alla precedente normativa questo limite è stato abbassato di cinque anni);
  2. sia proprietario di un bene immobile a destinazione residenziale (classificati come tali anche sotto il profilo catastale, in categoria A esclusa la A/10) sul quale poter far iscrivere un’ipoteca di primo grado.

Sebbene la legge modificativa del prestito vitalizio ipotecario sia entrata in vigore lo scorso 6 maggio 2015, occorrerà attendere un decreto del Ministero dello sviluppo economico (da emanare entro tre mesi dall’entrata in vigore della legge) che ne regolamenterà gli aspetti pubblicistici della concessione.

Home Page



CONDOMINIO LOW COST



COMPILA IL MODULO QUI SOTTO PER RICEVERE
INFORMAZIONI, CONSULENZE E PREVENTIVI DAI NOSTRI PROFESSIONISTI


Franco Peralta – PARTITA IVA 02160040874