REGIME FORFETTARIO (Nuovi Minimi). Semplificazioni per chi accede al nuovo regime

Illustriamo di seguito le semplificazioni a cui i contribuenti possono accedere attraverso il nuovo regime forfettario.
In materia IVA, si segnalano le seguenti semplificazioni:
1) non va addebitata l’IVA a titolo di rivalsa;
2) nessun diritto alla detrazione dell’IVA sugli acquisti;
3) cessioni intra UE di beni considerate cessioni interne ex art. 41, comma 2-bis, DL n.331/93;
4) acquisti intra UE di beni fino ad € 10.000 tassati nello Stato UE del cedente;
5) prestazioni ricevute da soggetti non residenti e rese agli stessi con applicazione degli artt. 7-ter e seguenti, DPR n. 633/72;
6) importazioni / esportazioni rispettivamente con IVA assolta in Dogana ovvero non imponibili (senza possibilità di acquistare beni e servizi con utilizzo del plafond).
In riferimento agli adempimenti contabili il nuovo regime forfettario agevolato prevede i seguenti obblighi per i contribuenti:
ESONERI/OBBLIGHI
Obblighi
Esoneri
Numerare e conservare le fatture di acquisto / bollette doganali
Registrazione fatture emesse, corrispettivi e fatture di acquisto.
Certificare i corrispettivi
Tenuta e conservazione dei registri.
Indicare in fattura il riferimento normativo del regime applicato
Dichiarazione annuale e comunicazione dati IVA.
Compilazione della comunicazione clienti / fornitori (spesometro).
Compilazione della comunicazione black-list.
Per le imposte sui redditi si segnala l’esonero dagli obblighi di registrazione e tenuta delle scritture contabili. Coloro che accedono al regime, invece, sono tenuti all’obbligo di conservazione dei documenti ricevuti ed emessi.
In riferimento alle ritenute d’imposta, i contribuenti forfetari non subiscono la ritenuta alla fonte e a tal fine rilasciano apposita dichiarazione che può essere inserita anche nella fattura. Inoltre, non deve essere effettuata alcuna ritenuta alla fonte (sussiste comunque l’obbligo di indicare in dichiarazione dei redditi il codice fiscale del percettore delle somme che non sono state assoggettate a ritenuta).
In materia di studi di settore e IRAP si segnala l’esclusione dei contribuenti che aderiscono al nuovo regime forfettario (al pari dei contribuenti minimi).
CHIEDICI LA NOSTRA CIRCOLARE ESPLICATIVA GRATUITA. 
INVIACI UNA E-MAIL
commercialistalowcost@virgilio.it