Smart & Start: finanziamenti

Con la convenzione tra Ministero dello Sviluppo Economico e ABI sono state velocizzate le procedure di riconoscimento delle agevolazioni previste dal Bando Smart & Start a favore delle Start-Up operative. 

Sono ammissibili alle agevolazioni i piani di impresa caratterizzati da un significativo contenuto tecnologico e innovativo, mirati allo sviluppo di prodotti, servizi o soluzioni nel campo dell’economia digitale e/o finalizzati alla valorizzazione economica dei risultati del sistema della ricerca pubblica e privata. 

I piani di impresa possono avere ad oggetto la realizzazione dei programmi di e/o il sostenimento dei costi di esercizio, per un importo complessivo di spese e/o costi ammissibili non superiore a euro 1.500.000,00 e non inferiore a euro 100.000,00. 
I soggetti che possiedono i requisiti richiesti possono accedere ad un’agevolazione consistente in un finanziamento agevolato nella forma della sovvenzione rimborsabile, senza interessi, e nella misura generale del 70% delle spese. 
Per beneficiare del finanziamento il richiedente dovrà ricorrere ad un conto vincolato movimentabile solo attraverso disposizioni di bonifico bancario e di SEPA credit transfer. 
Non viene previsto, quindi, il rilascio di assegni, l’emissione di carte di credito e/o debito. 
A seguito della richiesta di finanziamento agevolato, l’Agenzia provvede ad erogare la somma richiesta direttamente sul Conto Vincolato.